Area Stampa

Comunicati stampa


LA DANZA PER OLTREPASSARE I PROPRI LIMITI

04 agosto 2016

LA STORIA DI OLGA, CAMPIONESSA ITALIANA WHEELCHAIRS DANCE

In sedia a rotelle per una malattia al midollo osseo,
a gennaio decide per caso di iniziare a ballare in carrozzina.
Il 10 luglio Olga conquista l’oro ai campionati italiani FIDS per disabili

 

Grugliasco, luglio 2016 – Olga è una donna di 36 anni nata e cresciuta nel torinese. La sua vita cambia completamente nel 2012 quando, nell’arco di pochi mesi,  perde l’uso delle gambe a causa di una mielopatia, malattia del midollo spinale, che le  provoca una paralisi agli arti inferiori. A causa dell’invalidità è costretta a lasciare la sua attività in un’azienda che commerciava distributori automatici. Dal marzo dello scorso anno si è stabilita a Grugliasco, insieme alla figlia Anna, nata nel 2009.

 

La passione per il ballo latino e caraibico accompagna Olga fin da giovane – adolescente aveva frequentato corsi di danza – e, divenuta mamma, la trasmette anche ad Anna che a Grugliasco decide di iscriversi ad un corso di ballo presso la LatinoDance&Fitness. Portando la figlia alle lezioni, Olga conosce la direttrice della Scuola, Sabrina Pitzianti alla quale racconta il suo amore per quel mondo. Parlando con Sabrina, quello che sembrava un sogno irrealizzabile diventa una scommessa possibile: piano piano nasce l’idea di provare a tornare in pista. Le difficoltà non sono poche, Olga sarebbe l’unica ballerina in carrozzina nella scuola e, non essendoci corsi già impostati, dovrebbe studiare con la Direttrice le modalità e programmi. Superate le prime esitazioni, con il nuovo anno, Olga si decide finalmente a tornare in palestra.

 

Iniziano gli allenamenti e, trascorsi alcuni mesi, durante i corsi di latino e caraibico, Olga incontra Simone, un ragazzo di 20 anni che aveva sentito parlare della storia della giovane donna e voleva conoscerla. Il giovane decide di farle da partner per i balli di coppia e subito fra i due nasce un bellissimo feeling in pista, tanto che Sabrina propone alla coppia di partecipare ai campionati italiani di Danza Sportiva per disabili, in programma in estate. Dopo aver deciso specialità e coreografie, rimaneva il problema della carrozzina, pesante e difficile da manovrare, non adatta per un palco del genere. Entrata in contatto con l’Officina Ortopedica Maria Adelaide, Olga racconta il progetto dei campionati italiani a Roberto e Alessio Ariagno, titolari dell’azienda, e i due decoidono di darle un modello di C6 carbon, una carrozzina di design ideata e realizzata interamente in Italia che, utilizzando il carbonio, resistente ma molto leggero, come materiale per la struttura restituisce un dispositivo ergonomico e minimale. “Abbiamo potuto migliorare tantissimo velocità, fluidità e cambio di direzione durante la coreografia. Se prima per fare una figura ci mettevamo 10 tempi adesso ne impieghiamo 5. Avere un supporto leggero e poco ingombrante ci ha dato molta più libertà anche nella scelta delle musiche e delle coreografie”, racconta Simone.

 

Lo scorso 10 luglio a Rimini, durante i campionati italiani FIDS per disabili, Olga e Simone hanno conquistato la medaglia d’oro nella bachata e il bronzo nella show dance, diventando campioni italiani dopo soli sei mesi di prove. “Poter tornare  a ballare, sentire di nuovo il senso di libertà che si prova in pista, è stato un fattore molto decisivo nella mia vita. Sconfiggere i propri limiti fisici fa sì che nessun ostacolo poi sia in grado di spaventare. – racconta Olga – Adesso lavoro con l’associazione Consequor per aiutare le persone disabili a non arrendersi di fronte alle difficoltà. Il mio obiettivo sarebbe quello di far sì che il prossimo anno non ci sia più solamente la mia carrozzina sul parquet della palestra.”




COMUNICATI_PRECEDENTI